Fosforo 05/12/2016

7177244746_ae77697b4e_o

Perché abbiamo vinto:

  • abbiamo giocato di squadra quando contava rimanere uniti;
  • abbiamo passato la palla al compagno più libero o meglio posizionato rinunciando alla gloria personale;
  • abbiamo fatto lavorare l’attacco avversario per più tempo di quello che avrebbero voluto;
  • abbiamo chiuso le penetrazioni in palleggio anche quando eravamo stanchi e ogni movimento era un sacrificio.

Cosa abbiamo imparato:

  • che essere meglio preparati fisicamente ci porta ad essere più lucidi quando conta;
  • che andare a rimbalzo senza aver tagliato fuori il nostro avversario concede solo vantaggi agli avversari;
  • che eseguire i giochi in attacco consente di mantenere un equilibrio in campo e impedisce agli avversari di fare contropiede;
  • che fare buoni blocchi crea opportunità per tutta la squadra;
  • che aiutare in difesa ci rende più compatti e più uniti;
  • che chiunque entra in campo dalla panchina con il cuore, mantiene alto il livello di gioco della squadra e ci rende tutti orgogliosi;
  • che avere vicini anche i compagni che non giocano ci rende più forti e che dobbiamo lottare anche per loro.

Roberto Cecchini