Non rubate i sogni ai bambini

Sono sorpreso. Una intera squadra di tredicenni è stata tagliata. “Siete liberi di andare dove volete. Non rientrate nei progetti”.

Non rubate i sogni ai bambini

Cortesia: Chip Griffin

Suona il telefono. Mannaggia. Poterebbe essere il solito operatore telefonico che mi domanda se voglio cambiare gestore…

Sarà un presidente che mi chiede di andare allenare la sua squadra…

Sono sorpreso. Una intera squadra di tredicenni è stata tagliata. “Siete liberi di andare dove volete. Non rientrate nei progetti”.

Una storia come tante. Se ne sentono parecchie e sono quasi sempre accompagnate da polemiche, veleni, tossine che faticano a stemperarsi. Leggi tutto “Non rubate i sogni ai bambini”

Chi deve giocare?

Chi deve giocare?

Guadagnarsi il posto è ancora una prerogativa nello sport?

Ogni squadra è formata da un variabile numero di giocatori.

E’ eticamente corretto che l’allenatore debba far giocare indistintamente tutti i giocatori?

A questa domanda ogni allenatore deve poter rispondere con assoluta coerenza.

Qualcuno potrebbe dire che occorre fare distinzioni per categorie o età dei giocatori.

Cioè, qualcuno potrebbe anche dire che la valutazione dell’istruttore debba  dipendere dalle ambizioni della società di appartenenza e ancora, dalla categoria giocata.

Ognuno ha la sua idea. Vi dico come la penso sull’argomento: a prescindere da tutto, deve giocare chi se lo merita. Leggi tutto “Chi deve giocare?”

Preoccupati della tua coscienza e non della tua reputazione

Preoccupati della tua coscienza e non della tua reputazione

Photo by Jeffrey Rolinc

Un uomo nota un serpente che sta morendo bruciato e decide di toglierlo dal fuoco.

Appena lo fa il serpente lo morde. Leggi tutto “Preoccupati della tua coscienza e non della tua reputazione”

Esempio educativo da dare ai ragazzi

Esempio educativo da dare ai ragazzi:

Photo by Alexander Crook

Un allenatore può trovarsi a disagio quando è inserito in una società che non intende perseguire gli stessi principi educativi.

Nella mia carriera è capitato. Leggi tutto “Esempio educativo da dare ai ragazzi”

Non vincere… Non significa perdere

 

cortesia Daniel Horacio Agostini

Aspettavo. Sono arrivati. Puntuali.
Me lo vengono a raccontare. “Vai a vedere cosa scrivono”. “Chiedono come mai hai perso di trenta punti con i tuoi bambini di undici e dodici anni?…

“Tu cosa dici?”

E cosa dovrei dire?:

«Nello sport si vince o non si vince ma non si perde mai!» Leggi tutto “Non vincere… Non significa perdere”

Dodecalogo dell’istruttore

Dodecalogo dell’istruttore: i precetti fondamentali

Foto: cortesia https://firstshotbasketball.com/

Piccolo promemoria a mio uso e consumo. Dodici punti che non devo mai dimenticare.

Questi sono i fondamentali del Coach per chi allena ragazzi dagli 11 ai 14 anni. Leggi tutto “Dodecalogo dell’istruttore”

Quando finisce una stagione

Quando finisce una stagione sono triste ma contento. Da un giorno all’altro non posso più stare con i  miei giocatori. Non ho più possibilità di interagire. Leggi tutto “Quando finisce una stagione”

Rispetto: l’importanza del ruolo

Rispetto

Cos’è il rispetto? dal sito Hoopskills un articolo di Coach Brian Schofield:

http://www.hoopskills.com/the-importance-of-respect

«Quando ero un ragazzino mio padre mi prese da parte un giorno e mi disse qualcosa che non ho mai dimenticato.

Mi disse che era di gran lunga più importante per lui che la gente pensasse a suo figlio come ad un bravo ragazzo rispettoso piuttosto che ad un buon giocatore di basket.

Leggi tutto “Rispetto: l’importanza del ruolo”

Allenare, educare, insegnare

cortesia Stefano Venturi

Mi accorgo che sempre più preponderante oggi è la ricerca spasmodica della carriera a tutti i costi. Al giorno d’oggi, l’allenatore ha nella propria testa l’idea che il suo percorso di crescita debba essere segnato necessariamente dal passaggio dalla squadra dei più piccoli a quella dei più grandi. Leggi tutto “Allenare, educare, insegnare”

Motivazione

Motivazione

Quello che motiva me, è guardare giovani uomini creare un legame tra di loro e immergersi nella magia che nasce quando si impegnano – anima e corpo – in qualche cosa di più grande di loro.

Una volta provato non te lo scordi più.

Phil Jackson